Fantasfigati - Il ritorno di Zemanlandia e l'astinenza di Bacca

Anche questa settimana torna il classico appuntamento con fantasfigati, la rubrica che si occupa delle peggiori sfortune capitate nel weekend del fantacalcio ai fantallentatori.

Hart - Va a Roma sotto i migliori auspici del suo allenatore: “Ce la giocheremo..”. Qualche fantallenatore ha creduto a Sinisa e lo ha schierato in campo titolare. Invece dopo venti minuti Hart ne aveva già presi due, vittima di una difesa del Toro inadeguata e preso a pallonate dagli attaccanti della Roma. I suoi compagni non ci capiscono più nulla e lui con loro. Lo bucano quattro volte e in più lui non fa niente per meritarsi la sufficienza. La sua faccia dopo il quarto gol di Nainggolan è la stessa dei suoi fantallenatori. Quella di uno studente inglese in Erasmus in Italia che si è preso l’ennesimo “No” in discoteca alla serata universitaria da una gnocca italiana. Fuori sede


Bacca - E’ il terrore dei fantallenatori. La mina poco vagante del campionato. Per adesso la certezza è una sola. Bacca non segna mai. Anche ieri un 4.5 che lo issa tra i fantasfigati della settimana. Lui, sempre presente da quando questa rubrica è nata. Anche ieri prestazione imbarazzante. Vaga per l’attacco, non la vede mai, i suoi compagni lo evitano e se possono lo circumnavigano. Sembrano addrittura non volergliela passare. Per certi versi ricorda il protagonista di Ghost. Fantasma


Burdisso - Il difensore argentino del Genoa incappa in una prestazione imbarazzante, specchio della giornata terribile dei rossoblu, vittime del ritorno improvviso del parco divertimenti più amato del calcio italiano: Zemanlandia. Lui e il Genoa sono i primi ospiti del Luna Park di Pescara. Non la vede mai. La pagella è impietosa: 4. Bocciato


Orban - E’ lui che da il via alle danze. Per carità. Vedere la capigliatura di Cerri avrebbe spaventato chiunque, ma lui si iscrive al circo degli orrori della settimana, trasformando in autogol un pallone pronto ad essere salvato. Inizia così a vivere il parco divertimenti Zemanlandia e lui una volta salito sulla giostra non può più scendere. Svarionato

Caprari - Il bomber che non ti aspetti e averlo contro è la fantasfiga più grande della settimana. Doppietta contro il Genoa e un 13 da ricordare. Qualcuno ha detto: “Occhio che non Zeman a Pescara, Caprari capocannoniere della Serie A..”. Per adesso son già due. Bahebeck può accompagnare solo. Come chi, alla prima di Zeman, non lo ha messo titolare. Adolescente


Condividi articolo

Se questo articolo "Agghiacciande" ti piace e vuoi che i tuoi amici ne condividano l'ignoranza, usa i tuoi social per diffonderlo e continua a segurci sul sito www.gliautogol.it


105 AUTOGOL
Ascolta
il Podcast

TUTTI I NOSTRI EVENTI