La Bomba di mercato è...Felipe Sodinha torna a giocare in Italia

Che noia questo calciomercato. L’ultimo giorno è stato emozionante almento quanto la faccia di Gabbiadini arrivato al Southampton con la stessa faccia e con la stessa gioia di un becchino mentre va a lavorare. Il vero bombone di mercato allora, eletto all’unanimità è: Felipe Sodina. Il giocatore brasiliano, idolo sui social, che aveva dato prematuramente dato l’addio al calcio a soli 27 anni, ha trovato nuovamente squadra. Solo pochi mesi fa, Sodinha, in evidente sovrappeso, aveva salutato il Trapani di Serse Cosmi. Risoluzione consensuale del contratto e addio al calcio. Ora una uova avventura. Sempre in Italia. Non più in Serie B. Felipe Sodinha riparte dal Mantova in Lega Pro.

Il bomber con la pancia smette? Macchè - Il titolo rimbalza su tutti i siti e i giornali. Già perchè Felipe Sodinha, nato a Jundai il 17 luglio del 1988 ha deciso, a 27 anni di dire basta. Lo fa con un post sulla sua pagina facebook. Niente conferenza stampa. Lui ha deciso di dire basta come uno del popolo. Sembra l’ennesima storia di un brasiliano che, per problemi fisici non ce l’ha fatta. Ma per lui non è così. Il web è in subbuglio. Per lui che ha giocato e segnato con la maglia del Brescia in Serie B, sono bastati tre anni per diventare l’idolo di tutti. Sodinha gioca con la pancia in Serie B. Merito di un sinistro fuori dal comune che gli ha permesso di incantare il Rigamonti di Brescia più volte. Uno stadio quello che in passato ha visto calcare quello stesso prato verde gente come Guardiola, Hagi, Pirlo e Roberto Baggio. Quattro che da soli rappresentano una bella fetta del calcio mondiale. Eppure Sodinha quella maglia l’ha sempre portata con fierezza e onore. Allo stesso modo in cui annunciò qualche mese fa il suo ritiro. Ma le cose nella vita cambiano. Perchè a 27 anni non puoi non avere più niente da dire nel mondo del calcio.

Da bomber a bomber - Sono le 23 dell’ultimo giorno del calciomercato e le trattative sono in continuo fermento ed evoluzione. La porta si sta per chiudere. Stop finale. C’è una trattativa che è da giorni pronta ad avere l’ufficialità. Felipe Sodinha torna a giocare. Va al Mantova, squadra terz’ultima nel girone B di Lega Pro. Lo vede aggirarsi l’amico Niccolò Schira, che noi chiamiamo Bomber. Sta lavorando come inviato per La Gazzetta dello Sport. Lo incontra, lo ferma e nota come Felipe sia un’altra persona. I chili di troppo non ci sono praticamente più. Perchè? Cos’è successo a Sodinha? "L'incontro con Dio e mia moglie mi hanno ridato la voglia di giocare. E ho perso tanti kg… - racconta Sodinha”. Il Mantova lo aspetta. La sfida non è facile ma il progetto lo stuzzica. Mantova, una piazza sedotta dal calcio e poi abbandonata. Proprio come Sodinha. Bentornato Felipe. Boa sorte come sempre.

Condividi articolo

Se questo articolo "Agghiacciande" ti piace e vuoi che i tuoi amici ne condividano l'ignoranza, usa i tuoi social per diffonderlo e continua a segurci sul sito www.gliautogol.it


105 AUTOGOL
Ascolta
il Podcast

Potrebbe interessarti

TUTTI I NOSTRI EVENTI